Pensieri vestiti da manga
Disegni e parole

Cadiamo e ci rialziamo. Un po’ acciaccati, ma lo facciamo

Cadere e rialzarsi. Sembra una cosa normale, ma per alcune persone non lo è. Ed è proprio a queste persone che mi rivolgo.

Lo sai che quando ti accade qualcosa di brutto il tuo corpo VUOLE essere triste, bloccarsi e non fare altro?

Perché ho evidenziato quella parola? Perché magari tu non hai per niente voglia di abbatterti, di avere di nuovo a che fare con i tuoi demoni e con tutta quella merda che ogni tanto viene a trovarti, e che tu odi. Vorresti reagire in fretta, per non star male! Però sappi una cosa: più rifiuti quella merda, più essa si prenderà gioco di te. E ti farà affogare, facendoti star male più a lungo.

Non devi aver paura della tua tristezza: questa emozione serve a fermarti e ti aiuta a rielaborare tutto ciò che è stato fatto, in modo da poter migliorare in futuro.

Se stai facendo tanti colloqui di lavoro che vanno male, se stai affrontando una malattia, se hai litigato con una persona molto importante… fermati e vivi la tua tristezza. Non respingerla, accettala con amore. Ricorda: il cervello è volto alla sopravvivenza, ma ha bisogno del tuo aiuto. E l’aiuto puoi darglielo solo se sei consapevole che cadere fa parte di noi. Non esistono persone perfette: tu sei uguale a chi oggi ce l’ha fatta e che in passato ha affrontato brutti momenti, magari ha inciampato nei tuoi stessi problemi.

Ecco un’altra cosa importante: non avere la presunzione di affermare che qui sei l’unico che soffre. In tanti facciamo questo errore, anche io lo faccio.
Noi non conosciamo affatto il vissuto altrui. In più, guardare con invidia i successi e le bellezze degli altri, sui social o nella vita reale, ci dà solo false idee di inadeguatezza nei confronti di noi stessi.

Quindi basta con le pippe mentali e AGISCI! Se sei triste, riposati e stai un po’ in solitudine. E’ una situazione che ci serve ad evolvere ed evidentemente chi oggi guardi con invidia o ammirazione, in passato ha subìto più o meno le tue stesse sofferenze. Ma si è evoluto.

Vedrai che, accettando ed accogliendo il tuo lato oscuro, rialzarsi non sarà più tanto difficile. Accogli il dolore, è ESSENZIALE per poter imparare ed affrontare meglio le successive sconfitte, ma soprattutto per poter godere in pieno i futuri successi. E ci saranno, abbi fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!