Pensieri vestiti da manga

Leggo in giro molti preconcetti sull’uso che un disegnatore occidentale potrebbe adottare con lo stile manga, a proprio vantaggio, per esprimere tutto ciò che ha nello stomaco, nella mente e nel cuore.

Il mondo manga è e resterà per sempre Giapponese (e lo scrivo con la “G” maiuscola). Ma la mia generazione non è forse cresciuta a suon di onde Kamehameha? A cosa è servita la globalizzazione? Qui non si tratta di “rubare” la cultura dai nostri amici dagli occhi a mandorla, ma sarebbe banale finalizzare questo mondo esclusivamente al Sol Levante. Non prendiamoci in giro: noi siamo CRESCIUTI con loro! Saremo anche diversi culturalmente, ma ci hanno accompagnato durante l’infanzia e, per alcuni di noi, lo faranno fino alla vecchiaia. Saremo anche diversi, ma ci hanno dato la possibilità di conoscerli ed avvicinarci l’un con l’altro.
Come faccio a non ringraziarli?

Mi chiamo Dora e sono una classe ’87.
Sono cresciuta mano nella mano con Usagi Tsukino, Son Goku e Gatsu.
Il mondo anime e manga mi ha stregato sin da quando avevo 3 anni, e mi ha avvicinato alla cultura d’origine di queste fantastiche produzioni. Mi hanno emozionato, mi hanno fatto capire che nella vita dovevo disegnare, mi hanno avvicinato ad un sacco di persone con la mia stessa passione.

Sono una donna abbastanza introversa. So esprimermi molto bene, invece, attraverso il disegno. Racconto delle mie esperienze, di come la penso su temi che riguardano me e te nella vita di tutti i giorni, attraverso le mie linee e i miei 4 personaggi.

Li hai visti su Instagram, vero? Bene! Visto che sei qui, sarebbe carino presentarteli

Ognuno di loro rappresenta un aspetto del mio carattere.

  1. Iolao è il mio lato determinato, testardo e dedito al lavoro
  2. Aiesha è il mio lato dolce, sensibile e coraggioso
  3. Gun è il mio lato demenziale, pigro, a volte ingenuo
  4. Jem è il mio lato femminile (tette a parte) e isterico

PERCHE’ NASCONO I MIEI DISEGNI

Non vivo più con i miei, ma loro, poverini, hanno in garage decine e decine di miei album da disegno, zeppi di sketch, fanart e mini fumetti.

Quando ero piccola, sperimentavo proprio tutto: improvvisavo riviste manga con dei semplici quaderni a righe, in classe ero in prima linea quando si trattava di dover esporre cartelloni per la scuola e le mie amichette erano super entusiaste ogni qual volta le disegnavo una guerriera Sailor sul diario.

IL MIO BACKGROUND PROFESSIONALE

Sono 11 anni che esercito la professione di graphic e web designer. Questo lavoro mi ha dato l’opportunità di avvicinarmi al mondo digital. Ecco perché, se da bambina riempivo decine e decine di album da disegno, adesso preferisco farlo con la mia tavoletta grafica. Sia chiaro: a parer mio carta e penna sono insostituibili, ma la digital art offre sicuramente più scelta di stile, di colore e… un’infinità di spazio senza spreco di carta.

COLLABORIAMO?

Forse non lo sai, ma la maggior parte degli italiani preferisce manga ed anime ai classici fumetti. In effetti una sostanziale differenza c’è. Il fumetto è per lo più monotematico e spesso non attira i manga lover. I manga, invece, toccano una moltitudine di argomenti, anche molto seri e i personaggi fanno trasparire un’enorme quantità di emozioni che toccano il lettore in modo diretto. E non è strano trovare in metropolitana dei 50enni con un Tankōbon tra le mani.

Se anche tu hai bisogno di sviluppare un progetto dal design manga, e che possa quindi attirare una fetta più grande di attenzioni e conversioni, non esitare a contattarmi: parleremo del tuo storyboard, del tuo shōnen manga, del character design per il tuo videogioco, o semplicemente di un’illustrazione usufruibile anche per la tua brand identity e il tuo concept.

Compila il form in basso e parliamo di tutte le tue esigenze: sono pronta a disegnare tutto ciò che ti passa per la testa 🙂

Konnichiwa <3

    error: Content is protected !!